fbpx

EPT-2000®

Formulato epossidico autolivellante colorato solvent free (A+B)


EPT-2000

Descrizione
Prodotto bicomponente a base di resine epossidiche in combinazione con indurenti amminici cicloalifatici. EPT-2000® si può applicare a rullo per realizzare rivestimenti
antisdrucciolevoli e verniciature ad alto spessore, impermeabili ed antiscintilla.
In alternativa, EPT-2000® è caricabile con quarzo e si può applicare come “autolivellante” o come “sistema a rasate”. Il prodotto é conforme al Decreto Legislativo
n° 193/2007 “Regolamento CE 852/2004 concernente l’igiene dei prodotti alimentari” (H.A.C.C.P.).
Utilizzi
Pavimentazioni di industrie meccaniche, alimentari e chimiche, di depositi e magazzini, di laboratori ed ospedali, di negozi, showroom ed appartamenti.
Protezione impermeabile di canaline e vasche.
Preparazione del supporto
•Fondi in cls. dovranno essere solidi, asciutti (stagionati se di nuova costruzione),
livellati, assorbenti, non inquinati da oli, detergenti, polveri od altre sostanze.
Valutare il tipo di preparazione meccanica più conveniente (abrasivazione, pallinatura o fresatura) quindi applicare dopo EPT-150®.
•Pavimenti piastrellati vanno abrasivati o pallinati fino a superficie completamente opacizzata.
NB:
EPT-2000® applicato a temperature del supporto inferiori ai 15°C potrebbe
macchiarsi a contatto con l’acqua o con preparati a base acquosa e formare
macchie biancastre. Tale difetto di resistenza chimica è causato da una reticolazione incompleta. Pertanto, EPT-2000® va applicato ad una temperatura del supporto non inferiore a 15°C e di almeno 3°C superiore alla temperatura di condensa.

Applicazione
Al momento dell’applicazione unire i due componenti in un unico recipiente
e miscelare con cura per 2 minuti utilizzando miscelatore meccanico.
Utilizzare rapidamente l’intero contenuto. Nello svuotare il contenitore evitare
di raschiare i bordi e il fondo, in quanto potrebbe esserci del prodotto non perfettamente amalgamato. EPT-2000® va applicato puro o con l’aggiunta massima
del 3% di alcool.
Autolivellante
Dopo avere miscelato i due componenti, aggiungere quarzo (0,8 kg per 1 kg di A+B)
e rimescolare.
Colare stendere il prodotto con cazzuola dentata da 5 mm. Entro 5 minuti passare
il rullo frangibolla con movimenti lenti e regolari per uniformare la superficie.
Il consumo per 2,5 mm di spessore e di 2,00 kg/m2 di (A+B) e di 1,700 kg/m2 di quarzo.
Se applicato come “sistema a rasate” occorre stendere il prodotto con movimenti a ventaglio, curando di non lasciare materiale in eccesso. Il consumo per ogni ripresa
è di 0,350 kg/m2 di (A+B) e di 0,280 kg/m2 di quarzo.
Spatolato
Dopo avere miscelato i due componenti, aggiungere quarzo (0,8 kg per 1 kg di A+B)
e rimescolare.
Stendere il prodotto con movimenti a ventaglio, curando di non lasciare materiale
in eccesso. Il consumo per ogni ripresa è di 0,350 kg/m2 di (A+B) e di 0,280 kg/m2
di quarzo.

Dati Tecnici

Colore A richiesta secondo cartella RAL/NCS
Aspetto Lucido
Gloss (Gardner 60°) 95
Peso specifico 1,260 +/– 0,05 g/ml
Peso specifico sistema caricato 1,600 +/– 0,1 g/ml
Viscosità a 25°C dopo 30’ 850 +/- 170 mPascal (Spindle 2, rpm 30)
1500 +/- 300 mPascal (Spindle 2, rpm 20)
Viscosità sistema caricato a 25°C 3500 +/- 700 mPascal (Spindle 2, rpm 6)
Pot-life a 25°C
a 10°C
a 30°C e 50% U.R.
> 20 minuti
30 minuti
> 40 minuti
Secco al tatto a 25°C e 50% U.R.
a 10°C e 50% U.R.
2-3 ore
5-7 ore
Rapporto miscela in peso A=100 B=35
Punto di infiammabilità > 100°C
Pedonabile a 25°C e 50% U.R. 12 ore
Ricopertura a 25°C e 50% U.R. Min 12 ore Max 36 ore
Trafficabile 36 ore
Indurimento in profondità 7 giorni
Condizioni per l’utilizzo Temperature comprese tra i 15°C
ed i 25°C e U.R. < 60%
Resistenza a compressione (UNI 4279) 60 N/mm2
Modulo a compressione 1,5 GPa
Resistenza a flessione (UNI 7219) 59 N/mm2
Resistenza a trazione (ASTM D 638) 40 N/mm2
Durezza (ASTM D 2240) 78 Shore D
Solvente per la pulizia attrezzi Alcool
Stoccaggio 12 mesi. Conservare in luogo asciutto
ad una temperatura compresa tra i 5°C
ed i 35°C.

N.B. Le indicazioni fornite si basano sull’attuale stadio delle nostre esperienze
sia pratiche che di laboratorio e possono considerarsi attendibili. Tuttavia non possiamo
assumerci la responsabilità dei risultati ottenuti in seguito ad applicazioni errate.